Parrocchia Ss. Gervasio e Protasio - Gruppo Missioni Terzo Mondo

Dove operiamo

Alcuni bambini

Dal 2008 abbiamo accolto la richiesta di suor Laura Piazzesi, una nostra concittadina missionaria da 65 anni, deceduta il 10 agosto del 2012, che operava con le sorelle canossiane a Calamba (provincia di Laguna) nelle Filippine, e all'epoca così ci scriveva:

Sotto alcuni aspetti le Filippine assomigliano all'Italia: ci sono belle spiagge, mari, monti, vulcani, sorgenti minerali..., sarebbe l' ideale per il turismo, ma purtroppo non è stato sviluppato durante i 400 anni di dominazione spagnola e assomiglia in questo un po' all'America Latina. Il 10% della popolazione è formato dai ricchi sfondati, il 20% dalla classe media, il resto, cioè il 70% sono i poveri e i poverissimi.

Cominciando dal tempo della dominazione americana (1945) ed ora che il Paese è indipendente, specialmente sotto lo stimolo della Chiesa e in particolare degli Istituti Religiosi Missionari che dal secolo scorso hanno invaso il Paese, l'educazione della gioventù è diventato il sogno di ogni famiglia. Una volta ottenuto un diploma, riescono ad avere un posto di lavoro oppure fanno qualsiasi sforzo, vendono quel poco che hanno o chiedono in prestito, sebbene ad alto Una casa povera interesse, la somma da sborsare per andare all'estero (ci sono ormai milioni di filippini sparsi in tutto il mondo). Quando uno o due membri della famiglia riescono ad andare all'estero, mandano il frutto dei loro sudori qui e, se qualcuno ha testa e coscienza, riescono a costruirsi una casa e a mandare a scuola i figli. Anche questa emigrazione però crea dei grandi problemi: le famiglie sono spezzate, i bambini crescono senza i genitori, sono nelle mani dei parenti, nonni, zii o vicini di casa o di una domestica.

Si possono immaginare le disastrose conseguenze che noi sperimentiamo ogni giorno a scuola. Il governo non ci aiuta, dobbiamo pagare i maestri e mantenere gli ambienti e perciò dobbiamo far pagare la tassa scolastica. Una buona parte dei nostri alunni sono i figli degli emigrati. Gli altri sono figli di agricoltori che generalmente sono solo fittavoli perché le terre appartengono ai ricchi. Altri genitori guadagnano il misero cibo quotidiano: riso con qualche pesciolino, guidando il triciclo o la jeep, vendendo qualcosa al mercato.

Anche chi riceve uno stipendio come l'operaio, il muratore o l'impiegato, fa fatica a tirare avanti perché le paghe sono molto basse; in verità riescono appena a vivere alla giornata. Se un membro della famiglia si ammala, subito vanno a chiedere in prestito i soldi per comperare la medicina altrimenti si muore.

Una casa povera

Ne facciamo l'esperienza ogni giorno qui nel nostro centro sociale dove cerchiamo di aiutare il più possibile usando gli aiuti che riceviamo per soccorrere i bisognosi di aiuto, per educare gli adulti in modo che possano guadagnarsi qualcosa e per distribuire cibo e sussidi ai giovani e ai bambini così che possano andare a scuola.

Venuta a mancare suor Laura, l'opera preziosa a favore delle genti di Calamba รจ stata portata avanti fino ad agosto 2016 da suor Lorna Logan e in seguito dal 20 settembre 2016 da Suor Cecilia Pajo nostra attuale referente per le Filippine.

Se vuoi aiutarci subito clicca qui!

Se trovi interessante questa pagina, falla conoscere:

Segnala 'Le Filippine: dove operiamo' su FaceBook Segnala 'Le Filippine: dove operiamo' su Twitter Segnala 'Le Filippine: dove operiamo' su MySpace Segnala 'Le Filippine: dove operiamo' su OKnotizie Segnala 'Le Filippine: dove operiamo' su Diggita Segnala 'Le Filippine: dove operiamo' su NotizieFlash Segnala 'Le Filippine: dove operiamo' su Fai informazione Segnala 'Le Filippine: dove operiamo' su Segnalo Segnala 'Le Filippine: dove operiamo' su Live-MSN Segnala 'Le Filippine: dove operiamo' su Technorati Segnala 'Le Filippine: dove operiamo' su Stumble Upon

© Gruppo Missioni - Parrocchia di Carpenedo - Info